Ricerca

Multibase

Percorso Senza Via alla Base (Parte 7)

Chi ha conosciuto gli innumerevoli aspetti del dolore non può che impegnarsi al massimo per il bene degli esseri senzienti. Per tale direzione, non si preoccupa se segua o no la Via.
È perfettamente consapevole del perché le innumerevoli realtà relative di un universo siano immerse in Una Unica Realtà Assoluta.
Questa assoluta certezza rende stabile ogni determinazione nata dal potere di intuizione, che è meditazione pura.
Vive la condizione di Paradiso non definito, che conduce con sé trasferendolo nella sua mente; pertanto non lo abbandona, pur rimanendo nel fenomenico con la sua legge causa-effetto (e le innumerevoli leggi concatenate).
Tutte le sue intenzioni e le conseguenti azioni producono negli esseri evoluzione (crescita nei vari versi, anche gli opposti male-bene) e, quindi, portano a maturazione le loro scelte.
Conoscendo gli sviluppi dei fenomeni che organizzano il Libero insegnamento della vita, con tutte le manifestazioni e leggi, è capace di nutrire le innumerevoli radici del bene. Di quelle del male, le tenebre, se ne occupano Altri.
Una moltitudine di esseri è convinta di fare (anche solo pensando) il bene degli “Altri“, ma non fa che soddisfare il proprio io di quel momento. Non ha nemmeno la capacità di rendersi conto che, in realtà, il Programma Apprendimento Libertà è più vasto, profondo, Universale, della mera soddisfazione personale. È necessario usare tutte le leve perché da uno sforzo, che sembra impossibile, per pochi esseri, si giunga a un risultato Universale. Credete a ciò che leggete?! Sono favole! È Uguale!
Nel mondo illusorio fenomenico, che pervade il Reale, tutte le innumerevoli distinzioni che fa la mente sono nulla, cioè Nulla!