Ricerca

Multibase

Nansen Taglia il Gatto in Due


Nansen un giorno vide i monaci delle sale Orientali e Occidentali che litigavano per un gatto.
Egli sollevò il gatto e disse, “Se sapete darmi una risposta, salverete il gatto. Se no, io l’ucciderò”.
Nessuno seppe rispondere, e Nansen tagliò il gatto in due.

La sera Nansen raccontò la storia a Jōshū e chiese la sua opinione.
Jõshû si tolse i sandali, se li mise sulla testa, e se ne andò via.
“Se tu fossi stato qui, il gatto sarebbe stato salvato”, rimarcò Nansen.

Il Commento di Mumon
Ditemi, che cosa volle intendere Jõshû quando si mise i sandali in testa? Se saprete dare una risposta a questo, vedrete che quella frase di Nansen fu detta con buona ragione. Se no, “Pericolo!”

La Strofa di Mumon
Se Jõshû fosse stato presente, avrebbe fatto l’opposto;
Quando la spada è sfoderata, perfino Nansen implora per la sua vita.

(tratto da: “La Porta senza Porta”, Mumon, ed. it. 1987, Adelphi, Milano.)